DROPSHIPPING ACADEMY – 10 consigli per vendere su Instagram come un vero pro.

Avere successo vendendo su Instagram

Con più di 1 miliardo di utenti attivi mensili, Instagram è una delle piattaforme di social networking più popolari al mondo. La vendita tramite Instagram è comune tra gli imprenditori moderni e, considerando i dati, il motivo per cui la scelta ricada su questa piattaforma non ci sorprende.

Secondo Statista, più di 200 milioni di Instagrammer visitano almeno un profilo aziendale ogni giorno. Il 60% lo fa per scoprire nuovi prodotti e il 90% degli account segue un brand su Instagram. È chiaramente diventato un fattore importante nel campo dell’e-commerce. 

Quindi, se è da un po’ che desideri entrare nel mondo di Instagram per incrementare le vendite del tuo business di dropshipping, non aspettare oltre.

Continua a leggere e scopri come far decollare le tue vendite grazie a questi 10 consigli:

  1. Crea o converti il tuo profilo in un account aziendale.
  2. Scopri la potenza degli shoppable post.
  3. Cura la qualità delle foto e il copy delle didascalie.
  4. Utilizza i giusti hashtag.
  5. Crea il tuo piano editoriale.
  6. Utilizza bene la tua bio.
  7. Collabora con influencer.
  8. Sfrutta storie e live.
  9. Interagisci con i tuoi followers.
  10. Non dimenticarti dei reel.

1) Crea o converti il tuo profilo in un account aziendale.

Sia che tu stia creando un profilo Instagram da zero, oppure che tu ne abbia già uno, ricordati di scegliere come opzione “account aziendale”; questa tipologia di profilo ti permetterà infatti di avere un vero e proprio biglietto da visita interattivo. I tuoi clienti avranno una migliore esperienza d’acquisto e per loro sarà più facile connettersi con la tua attività.

Rispetto al profilo Instagram personale, il profilo Business ti offre una serie di funzionalità aziendali gratuite.

Puoi aggiungere informazioni preziose al tuo profilo come ad esempio il tuo indirizzo, il sito web, informazioni di contatto, numero di telefono, ecc. Inoltre hai la possibilità di vedere gli Instagram Insights per saperne di più sul tuo pubblico, capire le statistiche dei tuoi contenuti e creare delle promozioni.

2) Scopri la potenza degli shoppable post.

Una volta che avrai attivato lo Shopping su Instagram, i clienti possono sfogliare ed acquistare i tuoi prodotti direttamente facendo clic sul pulsante Acquista. Ma non devi aspettare che i tuoi followers vadano a visitare il tuo shop su Instagram, infatti quando carichi un post nel feed puoi taggare direttamente il prodotto ed agevolare i tuoi clienti nell’acquisto.

Questa funzione è una delle più interessanti per i proprietari di negozi in dropshipping. 

Ricordati di curare anche questa sezione del tuo profilo instagram, così i tuoi followers potranno vedere più immagini del tuo prodotto, il prezzo, la descrizione e il link dove acquistare il prodotto visionato, in maniera fluida.
Sai inoltre che i post con il tag allo shop hanno più probabilità di essere inseriti nella sezione “esplora”? Un’occasione perfetta per intercettare nuovi possibili clienti.

3) Cura la qualità delle foto e il copy delle didascalie.

La chiave per farsi notare su Instagram in mezzo a tante aziende e moltissimi contenuti è la coerenza, insieme alla qualità dei contenuti. Se ogni post che metterai su Instagram rispetterà queste due regole, la tua identità e la tua immagine professionale sarà sempre più riconosciuta. 

Per le foto, identifica un tema o un’estetica ed applicala a tutti gli scatti che deciderai di postare; può essere un filtro, dei format, alcuni colori, oppure lo stile degli scatti. Ci sono delle app di fotoritocco che ti possono aiutare in questo processo. Sono vietate le immagini sgranate, i video mossi e foto poco accattivanti.

Considera la possibilità di alternare contenuti statici a quelli dinamici, sfrutta tutte le possibilità che la piattaforma ti offre come i caroselli, i video o le gif.

Per quanto riguarda le didascalie, elabora testi accattivanti e rimani in contatto con i tuoi followers, sii chiaro e sfrutta il testo a tua disposizione per spiegare quello che l’immagine non dice. Identifica un tono di voce e mantienilo vivo e coerente nelle caption che scrivi e concludi sempre con una call to action, ovvero invita i tuoi followers a rispondere a una tua domanda o a compiere un’azione specifica.

Se vendi abbigliamento in dropshipping e hai dei nuovi arrivi, potresti mostrarli sul tuo profilo Instagram poco alla volta.
Ipotizziamo che tu venda in dropshipping borse di marca… magari potresti realizzare un carosello dove nella prima foto mostri la borsa nella sua interezza e poi gli scatti successivi potrebbero catturare i dettagli.

4) Utilizza i giusti hashtag.

Gli hashtag sono una parte molto importante dei post su Instagram, fanno parte della caption e dovrai sceglierli al meglio per farti notare e non lasciarti penalizzare da essi.
Sul web esistono molti tool che ti aiutano nella ricerca degli hashtag, ma puoi usare anche la funzione di ricerca direttamente da Instagram per individuare quelli migliori per la tua nicchia di riferimento.

Non usare hashtag generici, potresti attirare pubblico non in target o ancora peggio finire in ban perchè alcuni di questi hashtag essendo molto inflazionati e vaghi vengono considerati spam dall’algoritmo di Instagram.
Sceglili con intelligenza e non esagerare. Potresti addirittura crearne uno personalizzato per la tua azienda e raccogliere in uno solo spazio tutti i contenuti dei tuoi clienti. Ri-postare sul tuo profilo delle foto ugc (user-generated content) è un ottimo modo per fidelizzare il tuo pubblico.

5) Crea il tuo piano editoriale.

Pianifica in anticipo quello che andrai a pubblicare sul profilo Instagram del tuo shop, ti aiuterà ad essere più ordinato e ad avere una visione sul lungo periodo.
Puoi sfruttare a tuo favore la regola dell’80-20 anche nel tuo piano editoriale; ovvero l’80% dei tuoi contenuti avrà argomenti laterali come ad esempio dei tutorial per utilizzare i tuoi prodotti, dei meme divertenti, un’analisi dei nuovi trend moda etc. Il restante 20% dei tuoi contenuti sarà invece di pura vendita: potrai comunicare una promozione fantastica, dei nuovi arrivi oppure un codice sconto esclusivo.

Instagram è un canale visivo, quindi assicurati di agganciare i potenziali clienti con immagini accattivanti. Quindi fornisci maggiori dettagli, come date di vendita o informazioni sul prodotto nella didascalia.

6) Utilizza bene la tua bio.

C’è solo una sezione in cui puoi aggiungere un link esterno cliccabile⁠: la sezione URL nella biografia del tuo profilo Instagram. Ogni volta che un nuovo cliente ti trova su Instagram, è probabile che legga la tua bio e avere un link disponibile aumenterà anche il traffico verso il tuo sito.
Ricorda che la tua bio deve essere breve e chiara, hai pochi caratteri per raccontare chi sei e cosa vendi: aiutati con punti elenco e con le emoticons.

Ogni volta che hai un nuovo post con un prodotto che vorresti promuovere, assicurati che il sito web nella biografia corrisponda ad esso. I follower non cercheranno sempre manualmente il link corretto, quindi è una buona idea assicurarsi di aggiornarlo sempre.

7) Collabora con influencer.

L’influencer marketing è un ottimo modo per promuovere il tuo shop, diversificando la provenienza di possibili clienti. Affidarsi ad un influencer non significa solo presentare il tuo prodotto a moltissime persone spendendo molto meno rispetto alle adv, ma anche aumentare la credibilità del tuo brand.
Ad esempio, se volessi spendere solo 100 € per una campagna di influencer, potresti permetterti un influencer con circa 10.000 followers. Si tratterebbe di 10.000 persone che non conoscevano il tuo prodotto prima e ora sanno della tua esistenza. Inoltre stai anche pagando per la credibilità oltre che per raggiungere clienti: questa può essere una strategia più efficace rispetto a spendere 100 € per una campagna pubblicitaria di Instagram che raggiunge 10.000 persone.
Non buttarti nella mischia e scegli gli influencer giusti per la tua nicchia di mercato. Se sul tuo shop di dropshipping vendi moda di lusso, dovrai individuare influencer che hanno queste abitudini di acquisto.

8) Sfrutta storie e live.

Dai il via a tutorial, quiz, sondaggi e domande. Le storie sono il mezzo principale dove ti puoi lasciare andare e pubblicare contenuti che incitano i tuoi followers a interagire con te. Crea gamification con qualcosa di divertente e creativo, presenta i prodotti e chiedi quale sia il loro preferito.
Nelle storie puoi catturare i tuoi prodotti in azione, promuovere offerte speciali, presentare la nuova merce e mostrare il dietro le quinte.

Inoltre, dal 2021 tutti hanno la possibilità di inserire link esterni nelle loro storie, così quando parlerai di un prodotto in particolare i tuoi clienti potranno cliccare sul link ed andare direttamente sul tuo shop per scoprire di più.

Potresti organizzare delle vendite flash grazie ad una live, magari in occasione di una ricorrenza particolare oppure per festeggiare i traguardi del tuo shop. Le vendite live possono aiutarti ad interfacciarti direttamente con il tuo pubblico e ad incentivare gli acquisti d’impulso; inoltre, spesso queste live vengono percepite come un appuntamento fisso da seguire con cadenza regolare, magari per approfittare di super sconti.

9) Interagisci con i tuoi followers.

Fai sentire importanti i tuoi followers, sfrutta questo canale di comunicazione al meglio e crea la tua community. Magari potresti chiedere loro di realizzare un contenuto con i tuoi prodotti ed in cambio offrirgli uno sconto esclusivo, renderli partecipi della scelta dei prossimi prodotti che venderai sul tuo shop online, oppure chiedi direttamente a loro che contenuti vorrebbero vedere di più sul tuo profilo. Un follower oggi potrebbe essere un cliente domani, per questo motivo coltivare un rapporto con la tua community è molto importante per il tuo business.

10) Non dimenticarti dei reel.

I reel sono un nuovo format che sta rivoluzionando Instagram, sono video in formato verticale che ti permettono di raggiungere moltissimi utenti che ancora non ti seguono, grazie alla dashboard creata ad hoc dove vengono raccolti tutti i reel.
Segui gli ultimi trend, guarda cosa fanno i tuoi competitors e sii creativo nella realizzazione di questi contenuti, inoltre ricordati di prevedere i reel nel tuo piano editoriale perché è uno dei formati su cui Instagram sta puntando sempre di più.

Se seguirai questa breve guida, siamo sicuri che Instagram diventerà la tua piattaforma social preferita da affiancare al tuo shop in dropshipping per massimizzare le tue entrate.

Ricordati però di individuare un fornitore di prodotti in dropshipping che sia all’altezza! Una volta che i tuoi clienti avranno acquistato sul tuo shop, torneranno solo se la qualità del prodotto ha rispettato le loro aspettative.
Un fornitore che può aiutarti a rivendere prodotti moda di alta qualità e di marche conosciute, garantendoti assistenza e un servizio di spedizione veloce è BDroppy.
Prova i nostri servizi ed avvia il tuo business dropshipping di successo oggi stesso.

Le entrate che puoi avere tramite Instagram sono enormi! Se non lo stai già utilizzando, stai perdendo una grande occasione.

Ma non dare per scontato che lasciare tutto sulle spalle di Instagram farà la magia. Il modo migliore per vendere su Instagram è fare una promozione incrociata su altre piattaforme di social media, quando possibile. Fai sapere ai tuoi followers cosa sta succedendo: questo non solo aumenterà le tue vendite, ma ti rafforzerà anche e ti renderà un marchio affidabile e potente.

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Categorie
Più popolari
Social Media
Ricevi gli ultimi aggiornamenti

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Novità e consigli per rivenditori e dropshipper