DROPSHIPPING ACADEMY – Impara a vendere sui social in modo originale grazie ai giusti strumenti.

Vendi moda firmata sui social con BDroppy

I commerciali, i marketer, gli imprenditori digitali e tutti coloro che hanno un business online vogliono sapere: come vendere sui social network?

I social sono canali importanti e fondamentali per costruire una relazione con i tuoi consumatori, eppure ancora poche persone sanno veramente come lavorare con i social media per generare entrate reali per il proprio business.

Instagram, Facebook, TikTok e le altre piattaforme sono diventate dei luoghi virtuali, di svago e non solo, infatti sono diventati canali di vendita, di informazioni e di notizie, sempre più potenti. Inoltre è indubbio che i processi di vendita si siano radicalmente rivoluzionati a livello globale. Tre quarti dei consumatori dichiarano di trarre ispirazione per il proprio shopping da Facebook, Instagram, Messenger e WhatsApp.

Più nello specifico, possiamo quindi parlare di Social Commerce, ovvero l’uso dei social per la compravendita online e la condivisione di questa esperienza con altri utenti.

In passato, abbiamo già parlato del social selling e di come aumentare i guadagni del tuo business online grazie alla creazione di contenuti e alla fidelizzazione della tua community. Se non sai di cosa stiamo parlando, abbiamo l’articolo che fa per te: “Come vendere online grazie al Social Selling”.

Come ottimizzare il tuo profilo Instagram per vendere.

Sapevi che il 90% degli utenti di Instagram segue un account business?

Sfrutta al meglio questa onda e utilizza Instagram per la vendita rendendo i tuoi prodotti visivamente più accattivanti.

Ottimizza il tuo profilo aziendale. Questo significa che l’immagine del profilo e la bio devono essere appropriati e in linea con il tuo brand; se il marchio sei tu in quanto persona, dovrai lavorare sul tuo personal brand e rappresentare il tuo carattere e la tua personalità in maniera decisa.

Concentrati su:

  • Una foto semplice e chiara anche quando visualizzata in piccole dimensioni.
  • Una bio originale di massimo 150 caratteri, usa un elenco puntato e le emoji per renderla più ordinata e leggibile.
  • Ricordati di inserire il link al tuo shop, oppure, se non hai un ecommerce, direttamente al form di iscrizione alla tua newsletter o al tuo canale Telegram.

Utilizza al massimo la funzione “Link” che il social ha ormai reso disponibile a tutti gli utenti, non ti serviranno più un minimo di followers come succedeva in passato. Potrai parlare e raccontare di un prodotto ed inserire il link diretto al tuo shop nelle tue storie, ottima strategia per non perdere un pubblico caldo ed interessato all’acquisto.

3 consigli per vendere su Twitter.

Molti marketer adorano Twitter, e le aziende che hanno maggior successo su questa piattaforma solitamente fanno parte di nicchie specifiche e riescono a sfruttare tendenze che funzionano per il loro business e si concentrano sull’aiutare gli utenti piuttosto che sul vendere prodotti.

  1. Ottimizza la tua biografia su Twitter per dare subito una buona prima impressione; anche l’immagine profilo dovrà essere professionale.
  2. Coinvolgi i tuoi follower con i sondaggi, agli utenti piace molto poter esprimere la propria opinione, inoltre è uno strumento utile per capire le opinioni sui lanci dei prodotti finali.
  3. Controlla gli argomenti in tendenza relativi alla tua nicchia. Le persone su Twitter discutono principalmente e si confrontano. Anche tu con il tuo brand devi seguire questa scia, contribuendo alla conversazione.

L’istantaneità è fondamentale! Prima capti un trend, prima devi entrarci e farne parte per essere presente nel momento in cui si creerà l’hype.

4 modi per vendere su LinkedIn.

Se le persone di età superiore ai 35 anni costituiscono la maggior parte del tuo target, oppure gestisci principalmente le vendite B2B, dovresti pensare alle vendite social su LinkedIn.

Scopri i nostri 4 modi preferiti per iniziare a vendere su LinkedIn:

  1. Ottimizza la tua pagina LinkedIn
    Prima di tutto, la tua azienda dovrebbe avere una propria pagina LinkedIn. Se non ne ha ancora una, configurala subito ed assicurati che tutte le informazioni siano corrette ed aggiornate: gli errori di battitura sono poco professionali.
    Parla dei tuoi casi studio o inserisci un portfolio lavori, tu e la tua attività risulterete subito più affidabili.
  2. Pubblica contenuti di valore
    LinkedIn è un sito di networking per professionisti, pertanto offrire contenuti di valore agli altri utenti è fondamentale. Quando costruisci il tuo piano editoriale per LinkedIn, focalizzati su contenuti legati strettamente al tuo business. Se sei esperto in qualcosa, condividilo con i tuoi collegamenti, commenta tendenze recenti e poni domande per accendere confronti.
  3. Tieniti aggiornato sulle tendenze del settore
    LinkedIn è un ottimo posto per tenersi al corrente di ciò che sta accadendo nel tuo settore e non solo. Collegati con i leader del momento, grandi imprenditori potrebbero ispirarti e darti nuovi spunti validi per il tuo business.
    Puoi anche seguire gli hashtag per essere aggiornato sugli ultimi movimenti e idee imprenditoriali.
  4. Connettiti con potenziali clienti
    LinkedIn è l’ambiente ideale per entrare in contatto con nuovi potenziali clienti: crea relazioni e collegati con professionisti validi.

Cose da sapere prima di approcciarsi alla vendita su TikTok.

TikTok è il canale social del momento in continua crescita e consente ai propri utenti di creare in modo facile e veloce dei brevi video utilizzando uno smartphone.

Ecco cosa devi sapere su TikTok prima di iniziare a creare contenuti per promuovere il tuo brand:

  • Gli utenti pubblicano video di 15 secondi, fino a 3 minuti.
  • Gli utenti di TikTok passano in media 60 minuti al giorno sull’applicazione.
  • Quasi due terzi degli utenti di TikTok ha tra 10 e 24 anni.
  • Gli utenti TikTok apprezzano il lato più creativo e divertente dell’applicazione. La chiave non è la qualità, ma il divertimento e il passatempo che generano i contenuti.
  • Non è saturo di brand come Instagram e questo ti offre la possibilità di emergere ed incrementare le conversioni.
  • Hai la possibilità di lavorare in organico ma anche tramite Tik Tok ads.
  • Sfrutta influencer e content creator per promuovere i tuoi prodotti, l’hashtag #tiktokmademebuyit è uno dei più usati della piattaforma.

Come posso guadagnare grazie ai social se non ho un ecommerce?

Che le piattaforme social abbiano cambiato per sempre il mondo e-commerce e le metodologie per vendere online è chiaro a tutti.

Proprio per venire incontro a queste nuove esigenze nasce il nuovo piano BSocial by BDroppy. Avrai a disposizione tantissimi prodotti dei migliori marchi moda e potrai venderli in un solo click con BDroppy.
Non ti servirà un e-commerce, ma solo il tuo spirito imprenditoriale sui social, le tue amicizie e conoscenze.
Paghi solo quello che vendi, non devi preoccuparti delle spedizioni e i guadagni sono i tuoi. Ti basta un semplice link per iniziare a guadagnare veramente!

Puoi finalmente iniziare a monetizzare il tempo che passi sui social media in maniera semplice e divertente, magari sfruttando il blog e la tua passione per la scrittura, oppure aprendo un canale Telegram per segnalare delle offerte incredibili, o, perchè no, iniziando a sfruttare TikTok per lanciarsi in una nuova avventura.

Scopri di più sul piano BSocial, un modo tutto nuovo e contemporaneo di fare business online con un semplice link, dove e quando vuoi.

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Categorie
Più popolari
Social Media
Ricevi gli ultimi aggiornamenti

Iscriviti alla nostra newsletter settimanale

Novità e consigli per rivenditori e dropshipper